Frutta a guscio: tutti i benefici

Frutta a guscio: tutti i benefici

La frutta a guscio fornisce una grande quantità di diversi micronutrienti, vitamine, minerali e polifenoli, tanto che possiamo considerarla come un integratore naturale. Inoltre le calorie in essa contenute non devono preoccupare per chi vuole mantenere la linea, anzi il loro contenuto di grassi buoni può aiutare addirittura a dimagrire. Continua a leggere

Più fibre alimentari, più salute!

Più fibre alimentari, più salute.

Le fibre sono dei polisaccaridi che si ritrovano soprattutto nella struttura delle cellule vegetali, come la cellulosa e lignina e in una varietà di gomme, mucillagini e alghe.

fibre_alimentari

Le fibre insolubili sono come delle spugne, assorbono molta acqua e insieme anche sostanze tossiche che si accumulano nell’intestino, mantenendolo più pulito. Inoltre grazie a loro aumenta il volume, la morbidezza e la velocità di transito delle feci, cosa molto utile per prevenire la diverticolosi e per chi soffre di stipsi.
La fibra degli alimenti, solubile o isolubile, interagisce con l’assorbimento dei nutrienti soprattutto nel primo tratto intestinale. Questo è utile per ridurre l’ingresso nel sangue degli zuccheri e dei grassi. Non a caso i cereali integrali presentano un indice glicemico più basso di quelli raffinati. Questa funzione è data dal fatto che le fibre formano nell’intestino soluzioni gelatiformi agendo soprattutto a livello metabolico.

Ad esempio i beta-glucani, un tipo di fibra solubile contenuta nell’orzo e nell’avena, riducono il rischio di aterosclerosi e di patologie cardiovascolari, favorendo la riduzione del Colesterolo totale e dell LDL. Inoltre ritardando lo svuotamento dello stomaco promuovono il senso di sazietà. Modulando i livelli glicemici, le fibre permettono di evitare la fame compulsiva data proprio dagli sbalzi glucidici.

Si è visto inoltre che una colazione ad alto contenuto di fibra riduce la stanchezza (Smith A. 2001).
Nel colon la fibra viene fermentata dai microorganismi mantendo in salute il microbioma.
Il Fondo mondiale per la ricerca sul cancro consiglia di consumare 25-30 grammi al giorno di fibra, per ridurre l’incidenza del tumore del colon.
Alcuni studi dimostrano che il consumo di 170 grammi al giorno di cereali integrali riduce il rischio del cancro al colon-retto del 21%.
Occorre quindi mangiare più frutta, verdura, legumi e cereali integrali, aumentando gradualmente l’introito per ridurre gli effeti collaterali come meteorismo o flatulenza.

La colazione del mattino. Perché è così importante

La colazione del mattino. Perché è così importante

Dopo un digiuno notturno di 8-9 ore il nostro corpo ha bisogno di ripristinare le riserve di energia e ricostituire le scorte di glicogeno epatico. Inoltre è importante fare colazione anche per bilanciare gli effetti del cortisolo. Continua a leggere

Glutine: senza è meglio

Glutine: senza è meglio

La celiachia è una malattia autoimmune che determina un’intolleranza al glutine e che colpisce più spesso le donne.

Il glutine è un complesso proteico costituito da gliadine (45%) e glutenine (55%). In soggetti predisposti geneticamente, l’ingestione di glutine  provoca un’anormale risposta immunologica con conseguente infiammazione della mucosa intestinale e malassorbimento dei nutrienti. Continua a leggere

Muscoli e integratori: gli aminoacidi

Muscoli e integratori: gli aminoacidi

Oltre alle proteine, gli aminoacidi ramificati o BCAA sono sicuramente gli integratori più utilizzati per incrementare la massa muscolare. In particolare Leucina, Valina e Isoleucina sono aminoacidi essenziali che devono necessariamenti essere introdotti con l’alimentazione. Continua a leggere

Restare in salute con la dieta mima-digiuno: come digiunare mangiando

Tutte le religioni promuovono il digiuno: buddisti, induisti, mussulmani e anche i cristinai durante la Quaresima osservano il digiuno. Ma quello che per le religioni è un modo per purificare il corpo e la mente, avvicinarsi all’assoluto, chiudere le porte alle tentazioni o fare penitenza, per la scienza è un modo per vivere più a lungo e in salute. Continua a leggere

Conosci la sindrome metabolica?

La sindrome metabolica è una condizione clinica spesso sottovalutata nonostante la sua gravità e diffusione. Si stima che ne siano affette quasi la metà degli adulti sopra i 50-60 anni, circa 14 milioni di italiani, di cui il 25%  uomini e il 27% donne. Continua a leggere

Muoversi a digiuno per bruciare i grassi

Muoversi a digiuno per bruciare i grassi

Svolgere un’attività fisica aerobica a digiuno al mattino, permette di bruciare i depositi di grasso più rapidamente. Continua a leggere

Muscoli e integratori: le proteine

Muscoli e integratori: le proteine

Per ottenere lo sviluppo della massa muscolare, prima dell’arrivo degli integratori, l’atleta che praticava boby building era costretto a consumare enormi quantità di cibo. Questo comportava due effetti collaterali principali, il primo di tipo estetico legato all’inevitabile aumento anche del grasso e il secondo di tipo salutare (patologie cardiovascolari, metaboliche, tumorali etc). Continua a leggere

Menopausa: consigli utili

Menopausa: consigli utili

La menopausa è definita dall’OMS come la cessazione definitiva del ciclo mestruale in seguito alla perdita dell’attività follicolare delle ovaie. La fine della fertilità è legata alla progressiva diminuzione della produzione degli ormoni ovarici (estrogeni e progesterone). Continua a leggere