L’autunno e le corrispondenze della medicina tradizionale cinese

Post Autunno

L’autunno secondo la Medicina Tradizionale Cinese è il tempo di rientro dallo yang estivo allo yin invernale, l’arresto dell’espansione, del movimento che, giunto al suo estremo, inizia a contrarsi e a ritornare verso l’interno.

Con un clima piovoso, freddo e umido oppure completamente secco, l’organismo deve attivare i suoi meccanismi omeostatici per affrontare il cambiamento. In questo periodo dell’anno possono ripresentarsi vecchi disturbi o presentarsene di nuovi.

Secondo le corrispondenze della Medicina tradizionale cinese, all’autunno sono associati l’elemento metallo, il polmone e l’intestino crasso, che in comune hanno caratteristiche di raccolta, condensazione e gestione dei liquidi e delle impurità, regolando umidificazione e secchezza nel corpo.

Il polmone raccoglie aria e con essa il Qi cosmico o Prana, per distribuirlo in tutto il corpo ed elimina le impurità attraverso la pelle e la respirazione.

Per i taoisti l’apparato respiratorio è fondamentale per il mantenimento della salute, essi misuravano la durata della vita in base al numero di respiri e battiti cardiaci.

Cibi consigliati: Evitare l’eccesso di alimenti molto umidificanti come latticini, farine bianche e dolci tradizionali. Uso regolare di semi oleosi e cereali in chicco di miglio e avena.

Evitare l’eccesso di sapore amaro come caffè e fumo o alimenti come fritti, alcolici o cibi troppo secchi o troppo speziati. Utili invece piccole quantità di sapore piccante che mobilizza i liquidi e ne previene il ristagno e la condensazione in catarri.

Lettura consigliata:

 

Il Tao e l'Arte dei Fornelli

Voto medio su 1 recensioni: Buono

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.